/  Sverre Landmark, Oslo. Urban regeneration along the river

Sverre Landmark, Oslo.
Urban regeneration along the river

Domenica 21 ottobre — h 15:30

La capitale verde-blu della Norvegia è fra le città europee che crescono più rapidamente. Il paesaggio lungo il suo fiume, l’Akerselva, dove nuovi quartieri sostenibili hanno preso il posto delle industrie, racconta una nuova Oslo da cui farci ispirare. Torinostratosferica incontra Sverre Landmark, un protagonista di questa storia di successo.

Costeggiare l’Akerselva è il modo migliore per scoprire come è cambiata Oslo negli ultimi quindici anni. Lungo il corso del fiume —che punta verso l’Oslo Opera House progettata da Snøhetta, icona del volto contemporaneo della città— si trovano spazi pubblici e parchi, locali, università e centri di cultura.

Sulla sponda ovest è sorto Vulkan, fiorente quartiere creativo-residenziale che ha rigenerato una zona di industria pesante da cui prende il nome. Coinvolto in prima persona nello sviluppo di questo distretto sostenibile, sede del primo market hall in città, Sverre Landmark è fra i responsabili del cambiamento e la guida migliore per risalire il fiume fra heritage storico e novità.

Se le città si giudicano anche da come trasformano le proprie aree dismesse, la piccola Oslo si sta proponendo come un modello in crescita per gli altri centri in Europa.

Per partecipare a questo e agli altri talk, registrati a questo link


Sverre Landmark

Sverre Landmark (Oslo) lavora in Aspelin Ramm, fra le società più attive nel rapido sviluppo urbano della capitale norvegese.

Responsabile della solidità finanziaria dei progetti, si è occupato di due grandi piani per le aree di Tjuvholmen e Vulkan, dove si fondono originalità, innovazione, cooperazione fra pubblico e privati.