/  Best practice: Faire Paris. Small projects, big social change

Best practice: Faire Paris.
Small projects, big social change

Domenica 21 ottobre — h 19:30

Voluto dalla città di Parigi, Faire è il primo acceleratore per progetti di architettura e design urbano. Raccoglie idee innovative che promettono un impatto reale e aiuta a trasformarle in azioni o oggetti concreti. È un modello mirato ma ambizioso, che punta sul grande potere dei piccoli interventi. Funziona? Quali i progetti più originali da scoprire?

La città accelera. I progetti urbani devono fare lo stesso: concretizzarsi rapidamente, intervenire in modo originale, creare un effetto positivo tangibile anche con poche risorse.

La città di Parigi sperimenta da due anni un’iniziativa interessante gestita dal Pavillon de l’Arsenal, spazio espositivo dedicato al paesaggio urbano con mostre e attività divulgative — il corrispettivo di un Urban Center, per molti versi.

I concorsi di Faire sono aperti a professionisti, studi e studenti: le idee vincitrici entrano in un programma di accelerazione, che aiuta i progetti innovativi dal basso attraverso strumenti e sostegno istituzionale.

Dopo la prima edizione, nel 2018 la selezione di Faire si è concentrata sull’urban design, raccogliendo nuovi progetti di “tactical urbanism”: quali le idee migliori per i nostri luoghi? Quale il loro impatto sulla società?

Ma l’esperienza di Faire è un esempio da conoscere anche per il metodo: come “fare” la città oggi? Spiega la visione del programma e mostra i progetti più interessanti Jean-Sébastien Lebreton, curatore del progetto al Pavillon de l’Arsenal.

Incontro con il supporto di Alliance Française di Torino.

Per partecipare a questo e agli altri talk, registrati a questo link


Jean-Sébastien Lebreton

Jean-Sébastien Lebreton (Parigi) è architetto e curatore al Pavillon de l’Arsenal, centro parigino di architettura e urbanistica.

Già assistente alla Columbia University di New York, oggi è responsabile di produzione per FAIRE Paris, piattaforma sperimentale con l’ambizione di sviluppare e promuovere nuove strategia innovative per la città di Parigi.