/  Intro – “Cities are mental weapons”

Intro – “Cities are mental weapons”

Venerdì 19 ottobre — h 18:00

La seconda edizione di Utopian Hours si apre ufficialmente con l’intervento di Luca Ballarini, fondatore di Torinostratosferica. Cosa aspettarsi da un esperimento di city imaging?

Il festival riparte da dove tutto è iniziato: la volontà di immaginare una “Torino al suo meglio”, anche invitando in città gli esperti e place maker più interessanti, per aiutare la città a cambiare davvero.

La città è “un’arma mentale”, frase di Julian Beinart (professore di Theory of City Form al MIT di Boston) da sempre fra le ispirazioni più forti del progetto dagli inizi nel 2014. Ripensarla in base ai nostri desideri e alle migliore esperienze internazionali è il primo passo per trasformarla.

Sul palco anche Giacomo Biraghi, anima di Secolo Urbano e co-curatore del programma con Torinostratosferica.

Per partecipare a questo e agli altri talk, registrati a questo link


Giacomo Biraghi

Esperto internazionale di strategie urbane Giacomo Biraghi (Milano) lavora come consulente strategico di progetti territoriali complessi per enti pubblici e aziende private.

In Italia e all’estero si occupa di gestire progetti a scala locale e internazionale, è stato organizzatore del TEDx Porta Nuova 2013 e Digital e Media PR di Expo 2015. Con Luca Ballarini e Alvise De Sanctis è stato ideatore  e redattore di expottimisti.

Nel 2015 fonda con 5 soci Secolo Urbano, un’associazione che riunisce un gruppo di urban consultant con competenze tecniche e creative.