/  Arcosanti, USA. Inside the life of a concrete utopia with Jeff Stein

Arcosanti, USA.
Inside the life of a concrete utopia with Jeff Stein

Sabato 14 ottobre — h 17:00

Arcosanti è la città-laboratorio fondata dall’architetto torinese Paolo Soleri in Arizona. Primo modello di arcologia, unione fra architettura e ecologia, la sua struttura visionaria continua ad accogliere una comunità di studenti e abitanti dagli anni ’70. Come si realizza un’utopia? Torinostratosferica incontra Jeff Stein, oggi direttore del progetto.

Nel deserto a nord di Phoenix, nel cuore dell’Arizona, una piccola città in simbiosi con la natura ospita una comunità di residenti e visitatori secondo un modello urbano e sociale alternativo. È il laboratorio vivente di Arcosanti, speciale struttura in cemento nata negli anni ’70 per sperimentare il concetto di arcologia, visione che fonde architettura e ecologia sviluppata dal torinese Paolo Soleri (1919-2013) nel corso del suo lavoro.

In base ai principi dell’architetto e urbanista, all’opera fra Stati Uniti e Italia, le costruzioni complesse di Arcosanti creano un ideale di città futura —efficiente, compatta e integrata come un organismo— che ripensa il rapporto con l’ambiente e il modo in cui organizziamo le nostre attività. Come si vive in un’utopia? Come si sviluppano la vita e il lavoro al suo interno?

Per partecipare a questo e agli altri talk, registrati a questo link


Jeff Stein

Jeff Stein (Arcosanti) co-presiede la Cosanti Foundation. Dalla scomparsa di Paolo Soleri nel 2013, ha coperto più ruoli nell’esperimento urbano di Arcosanti, di cui oggi è executive director.

Architetto, già rettore del Boston Architectural College, Stein è la migliore guida per raccontare la vita della città-modello, che ha contribuito a sviluppare negli ultimi anni.