Tre giorni per immaginare il futuro della città

Un programma mondiale

Venerdì 19 ottobre Sabato 20 ottobre Domenica 21 ottobre
14.30
Jean Beaudoin, Montreal.
When lights and temporary design ignite a space
14.30
15.30
La seconda città del Canada, nei progetti creativi di un urban designer
15.00
15.30
Davvero smart.
Rigenerazione urbana e riqualificazione degli edifici
15.30
17.00
Officine Edison - Energy Center,
via Paolo Borsellino 38/16
Urban Catalyst, Berlin.
How to transform our cities together
15.30
16.30
Le esperienze di partecipazione più innovative dei “catalizzatori urbani”
Sverre Landmark, Oslo.
Urban regeneration along the river
15.30
16.30
L’esempio di Oslo, dove lo sviluppo sostenibile è ripartito dalle sponde del fiume
16.00
16.30
Timo Hämäläinen, Helsinki.
An urban geographer in Torino
16.30
17.00
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
Una Torino stratosferica.
Buone idee da torinesi brillanti
16.30
17.30
con Enzo Biffi Gentili, Adriano Marconetto, Erika Mattarella, Matteo Robiglio, Paolo Ruffini
17.00
Arcosanti, USA.
Inside the life of a concrete utopia with Jeff Stein
17.00
18.00
Nella città-modello costruita in Arizona dall’architetto torinese Paolo Soleri
17.30
L’eccezione come regola.
Torino in 11+1 episodi
17.30
18.30
Maurizio Cilli, architetto e artista, raccoglie storie di unicità dimenticate
18.00
Intro - “Cities are mental weapons”
18.00
18.30
Luca Ballarini, Torinostratosferica / Giacomo Biraghi, Secolo Urbano
Frederico Duarte, Lisbon.
A design critic in Torino
18.00
18.30
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
18.30
Valerie Kunster, Rotterdam.
An architect & chef in Torino
18.30
19.00
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
Raoul Grünstein, Helsinki.
The entrepreneur on the waterfront
18.30
19.30
Piscine galleggianti e oltre: unire pubblico e privato per trasformare la città
Aaron Foley, Detroit.
The first Chief Storyteller of a city
18.30
19.30
Come si dà un nuovo racconto alla città? Incontro in prima assoluta italiana
19.00
Martin Barry, Prague.
A Manifesto for the city
19.00
20.00
Il pensatore e city maker che ha coinvolto il centro di Praga con Manifesto Market
19.30
Copenhagenize!
Please welcome guru Mikael Colville-Andersen
19.30
20.30
Per la prima volta a Torino, l’esperto di mobilità e protagonista della serie tv The Life-Sized City
Best practice: FAIRE Paris.
Small projects, big social change
19.30
20.30
Più rapidi, più visionari. L’esperienza di Parigi e i suoi progetti pratici per fare la città
20.00
New York. Robin Dolch and Greg Lindsay on the city of tomorrow
Dalla città delle città, il punto sui nuovi luoghi e i progetti nati dai cittadini
20.00
21.00
20.30
Utopian Happy Hours / DJ set
fino alle 22
20.30
22.00
Closing Speech
20.30
21.00
Luca Ballarini, Torinostratosferica
Closing SpeechCi vediamo nel 2019
21.00
Utopian Happy Hours / DJ set
fino alle 22
21.00
22.00
21.30
Venerdì 19 ottobre Sabato 20 ottobre Domenica 21 ottobre
14.30
Jean Beaudoin, Montreal.
When lights and temporary design ignite a space
14.30
15.30
La seconda città del Canada, nei progetti creativi di un urban designer
15.00
15.30
Davvero smart.
Rigenerazione urbana e riqualificazione degli edifici
15.30
17.00
Officine Edison - Energy Center,
via Paolo Borsellino 38/16
Urban Catalyst, Berlin.
How to transform our cities together
15.30
16.30
Le esperienze di partecipazione più innovative dei “catalizzatori urbani”
Sverre Landmark, Oslo.
Urban regeneration along the river
15.30
16.30
L’esempio di Oslo, dove lo sviluppo sostenibile è ripartito dalle sponde del fiume
16.00
16.30
Timo Hämäläinen, Helsinki.
An urban geographer in Torino
16.30
17.00
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
Una Torino stratosferica.
Buone idee da torinesi brillanti
16.30
17.30
con Enzo Biffi Gentili, Adriano Marconetto, Erika Mattarella, Matteo Robiglio, Paolo Ruffini
17.00
Arcosanti, USA.
Inside the life of a concrete utopia with Jeff Stein
17.00
18.00
Nella città-modello costruita in Arizona dall’architetto torinese Paolo Soleri
17.30
L’eccezione come regola.
Torino in 11+1 episodi
17.30
18.30
Maurizio Cilli, architetto e artista, raccoglie storie di unicità dimenticate
18.00
Intro - “Cities are mental weapons”
18.00
18.30
Luca Ballarini, Torinostratosferica / Giacomo Biraghi, Secolo Urbano
Frederico Duarte, Lisbon.
A design critic in Torino
18.00
18.30
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
18.30
Valerie Kunster, Rotterdam.
An architect & chef in Torino
18.30
19.00
Idee per la città, dopo 3 giorni come Visiting Urban Explorer a Torino
Raoul Grünstein, Helsinki.
The entrepreneur on the waterfront
18.30
19.30
Piscine galleggianti e oltre: unire pubblico e privato per trasformare la città
Aaron Foley, Detroit.
The first Chief Storyteller of a city
18.30
19.30
Come si dà un nuovo racconto alla città? Incontro in prima assoluta italiana
19.00
Martin Barry, Prague.
A Manifesto for the city
19.00
20.00
Il pensatore e city maker che ha coinvolto il centro di Praga con Manifesto Market
19.30
Copenhagenize!
Please welcome guru Mikael Colville-Andersen
19.30
20.30
Per la prima volta a Torino, l’esperto di mobilità e protagonista della serie tv The Life-Sized City
Best practice: FAIRE Paris.
Small projects, big social change
19.30
20.30
Più rapidi, più visionari. L’esperienza di Parigi e i suoi progetti pratici per fare la città
20.00
New York. Robin Dolch and Greg Lindsay on the city of tomorrow
Dalla città delle città, il punto sui nuovi luoghi e i progetti nati dai cittadini
20.00
21.00
20.30
Utopian Happy Hours / DJ set
fino alle 22
20.30
22.00
Closing Speech
20.30
21.00
Luca Ballarini, Torinostratosferica
Closing SpeechCi vediamo nel 2019
21.00
Utopian Happy Hours / DJ set
fino alle 22
21.00
22.00
21.30
No events available!
Left Parallax Background Element
Right Parallax Background Element
Idee, voci e proposte dalle grandi città nel mondo

I nostri speaker

E ALTRI ANCORA DA ANNUNCIARE
Mikael Colville-Andersen

Autore, The Life-Sized City e fondatore, Copenhagenize Design / Copenaghen (DK)
Aaron Foley

Chief Storyteller, City of Detroit (USA)
Valerie Kuster

Fondatrice, Op Het Dak / Rotterdam (NL)
Jeff Stein

Co-Presidente, Cosanti Foundation / Arcosanti (USA)
Martin Barry

Fondatore e Presidente, reSITE / Praga (CZ)
Raoul Grünstein

Fondatore e CEO, Töölö Urban e Allas Sea Pool / Helsinki (FIN)
Sverre Landmark

Aspelin Ramm / Oslo (N)
Robin Dolch

Fondatrice, Hundred Stories e Co-producer, City of Tomorrow / New York (USA)
Greg Lindsay

Senior fellow, NewCities e Urbanist-in-residence, URBAN-X / New York (USA)
Timo Hämäläinen

Geografo e blogger / Helsinki (FIN)
Frederico Duarte

Designer e curatore / Lisbona (P)
Cordelia Polinna

Executive Partner, Urban Catalyst / Berlino (D)
Luca Mulé

Architetto e designer, Urban Catalyst / Berlino (D)
Jean Beaudoin

Urban designer, Intégral Jean Beaudoin / Montréal (CAN)
Lezioni pratiche e visioni stratosferiche

Le nostre mostre

  • I contenuti di Torinostratosferica, in esposizione. Il festival racconta le nostre proposte per il futuro della città in immagini, parole e una grande mappa. — Usando l’immaginazione come strumento, il nostro esperimento collettivo ha raccolto idee per i luoghi, parole d’ordine e boutade, spunti concreti e provocazioni. Dalle parole registrate durante gli incontri,

  • Esercizi di vessillologia da 5 super studi di grafica da 5 città italiane. Tomo Tomo (Milano), Studio MUT (Bolzano), Volta (Venezia), Artiva (Genova), Muttnik (Firenze) disegnano una bandiera per la città ideale di Torinostratosferica. — Già dal principio, in cui Torinostratosferica nasceva innanzitutto come logo, il nostro progetto si è sempre proposto come un

  • Le nostre idee per una “Torino al suo meglio” prendono forma, attraverso i render e i disegni di nuovi studi d’architettura. — Con la mostra Visioni da Torinostratosferica le proposte e le provocazioni raccolte nelle nostre sessioni di city imaging si traducono in immagini: altrettante cartoline da una Torino immaginaria, sospese fra fantasia e opportunità. Torinostratosferica

  • Il festival ripropone la sua raccolta di città ideali e grandi visioni nella storia urbana, curata insieme all’autore di Imaginary Cities. — “Le utopie non sono altro che verità premature”, scriveva Alphonse de Lamartine. Non c’è epoca in cui l’uomo non abbia creato nella propria immaginazione città fantastiche, città astratte, città future –

  • Da Londra, una raccolta di visioni per una 24-hour city: Torinostratosferica ospita la mostra sulla notte in città prodotta dal Built Environment Trust. — Night time is the right time nasce come un concorso di idee dedicato alla notte, con l’obiettivo di trovare idee e progetti per una città viva 24 ore su 24.

  • Torinostratosferica presenta la serie di opere realizzata dall’architetto e artista Maurizio Cilli in occasione del festival. Una collezione in 11 lavori (più uno), per raccontare la vocazione allo straordinario di Torino attraverso altrettanti momenti da riscoprire. — Architetto e curatore, raccoglitore di storie, Maurizio Cilli è convinto che a Torino possano accadere fatti

Grandi idee, città che cambiano, strade, fiumi e waterfront... per poi passare la serata insieme

Talk, incontri, prime italiane

1.welcome

Cities are mental weapons

Il festival apre da dove tutto è iniziato: l’ambizione di immaginare una “Torino al suo meglio”, usando il city imaging per aiutare la città a cambiare davvero. Dopotutto, la città è “un’arma mentale” — frase di Julian Beinart, professore di Theory of City Form al MIT di Boston, da sempre fra le ispirazioni più forti del progetto.

con Luca Ballarini, fondatore di Torinostratosferica

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_0b

I nuovi Visiting Urban Explorer

Torino vista, e immaginata, attraverso gli occhi di tre esperti-flâneur da Rotterdam, Helsinki e Lisbona. Dopo tre giorni di esplorazione in solitaria, ogni ospite condividerà sul palco del festival le proprie idee e visioni per rendere stratosferica la città.

con Valerie Kuster, Timo Hämäläinen e Frederico Duarte

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_8

La visione di Martin Barry

Torinostratosferica presenta un protagonista internazionale nella riflessione sulle città. Martin Barry ha lasciato New York per Praga, dove dirige il festival reSITE e ha messo in pratica le sue idee su rigenerazione, cultura e sviluppo con il Manifesto Market.

con Martin Barry, reSITE e CityCrew

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_7

Cosa succede nella città delle città

New York, 2018. Il festival racconta la metropoli simbolo della città contemporanea, attraverso due newyorkesi che vivono in prima persona la sua evoluzione. Quali sfide? Quali i progetti da conoscere? Un viaggio per anticipare stili di vita e fenomeni.

con Robin Dolch, Hundred Stories e City of Tomorrow / Greg Lindsay, NewCities e URBAN-X

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_17

Viaggio a Montreal: creatività, opere temporanee e urban design

L’incontro con Jean Beaudoin è l’occasione per scoprire la seconda città del Canada. Con il suo studio di urban design, Beaudoin si concentra spesso sugli spazi in trasformazione, con opere di lighting design e installazioni temporanee capaci di favorire il cambiamento.

con Jean Beaudoin, architetto e designer

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_11

Trasformare la città insieme: idee da Berlino

Il festival dà spazio all’esperienza unica di Urban Catalyst Studio, gruppo attivo in tutta Germania e in Europa, che lavora sul futuro dei luoghi con una visione e un metodo originali. Come ripensare le nostre città? Come farlo in modo inclusivo?

con Dr. Cordelia Polinna e Luca Mulé, Urban Catalyst Studio

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_4

Un’utopia torinese diventata realtà negli Stati Uniti

Torinostratosferica porta a Torino il direttore di Arcosanti, laboratorio visionario nel deserto dell’Arizona. La città-modello è opera dell’architetto torinese Paolo Soleri, convinto in un nuovo ideale di società in cui architettura e ambiente si fondono. Un incontro imperdibile per chi vuole conoscere come si vive in un’utopia reale.

con Jeff Stein, Cosanti Foundation

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_5

Helsinki. Quando pubblico e privato si incontrano

Raoul Grünstein è l’imprenditore urbano alla guida di Allas Sea Pool, nuova oasi con piscine galleggianti sul waterfront di Helsinki. Il suo talento è realizzare progetti di city making innovativi, unendo interesse pubblico e risorse private.

con Raoul Grünstein, Töölö Urban e Allas Sea Pool

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_10b

Il guru che porta in tv le città “a misura di vita”

Cosmopolita, esperto anticonformista, Mikael Colville-Andersen oggi è fra le voci più influenti quando si parla di qualità urbana. La sua missione è “copenaghenizzare” il mondo esportando la cultura della bici. È il volto mai banale della serie tv The Life-Sized City, in cui ci guida nel futuro delle città.

con Mikael Colville-Andersen, Copenhagenize Design

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_16

Cosa imparare dal fiume di Oslo

Il paesaggio lungo l’Akerselva, dove nuovi quartieri sostenibili hanno preso il posto delle industrie, racconta una nuova Oslo da cui farci ispirare. Torinostratosferica incontra un protagonista di questa storia di successo.

con Sverre Landmark, Aspelin Ramm

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_13

Buone idee da torinesi brillanti

Cosa farebbero alcuni torinesi se potessero realizzare i loro sogni e creare una Torino davvero stratosferica? Una serie di mini-talk da 10 minuti ognuno, per raccontare la propria visione e innescare la discussione.

con Enzo Biffi Gentili, MIAAO / Adriano Marconetto, imprenditore / Matteo Robiglio, FULL / Paolo Ruffini, Decisio

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_14b

11 storie di “eccezionalità” torinese

Ci sono momenti, episodi, luoghi che dimostrano una qualità distintiva di Torino: il fatto che qui siano possibili cose eccezionali. Molti li abbiamo dimenticati. Grande conoscitore di Torino e narratore delle sue vicende, Maurizio Cilli racconta 11 storie da riscoprire più una, in un viaggio lungo tre secoli in questa straordinarietà.

con Maurizio Cilli, architetto e artista

TSUH2018_Talk_TemplateInterno_Carousel_9b

Cosa fa il Chief Storyteller di una città

Dà voce alle comunità locali. Va oltre gli stereotipi. E costruisce una nuova narrazione per la città. Aaron Foley è il primo Chief Storyteller di una città in America, e forse nel mondo: arriva per la prima volta in Italia con il suo team, per raccontare il proprio lavoro e mostrarci una selezione delle loro produzioni video.

con Aaron Foley, Chief Storyteller di Detroit, e il team di The Neighborhoods

4.party_1

Utopian Happy Hours / DJ set

In programma venerdì e sabato sera, dopo l’ultimo talk in calendario.

Cosa faresti se domani potessi trasformare la città?

Le idee dei “torinesi”

E ALTRI ANCORA DA ANNUNCIARE
Enzo Biffi Gentili

Direttore, MIAAO
Maurizio Cilli

Architetto, curatore, artista
Adriano Marconetto

Imprenditore
Erika Mattarella

Bagni Pubblici di via Agliè, Rete delle Case di Quartiere
Matteo Robiglio

Direttore, FULL - Future Urban Legacy Lab
Paolo Ruffino

Esperto di mobilità, Decisio

La sede: benvenuti al Q 35

Un sorprendente spazio recuperato in via Quittengo 35, nel nuovo distretto creativo di Torino.

Con il sostegno di 

sponsor_1

Main Partner

sponsor_2

Con il Patrocinio di

sponsor_3

Con il contributo di

sponsor_4

Creative partner

sponsor_5

Partner e Sponsor tecnici

sponsor_6
sponsor_10

1

sponsor_7
sponsor_11

2

sponsor_8
sponsor_12

3

sponsor_9b
sponsor_13

L’evento è organizzato nell’ambito di Torino Design of the City,
settimana di incontri, esposizioni e workshop dedicati al design.

sponsor_14